Il Summervolley nasce nel 1997
da un'idea di Ivano Marenco, anzi forse da un suo piccolo sogno nel cassetto e cioè quello di realizzare un torneo giovanile che coinvolga squadre il più possibile distanti fra loro per permettere alle sue giovani atlete di incontrare realtà diverse...l'idea gli matura in seguito alla sua partecipazione da atleta al Torneo internazionale di Assen in Olanda. Al tempo non erano molti i tornei che duravano più di un giorno e l'organizzazione (senza internet) comportava un enorme mole di lavoro passato al telefono per trovare i contatti, così il Summervolley parte con 12 squadre provenienti principalmente dal nord italia, si gioca in due palestre per 2 giorni. Già allora nasce l'idea di rendere il torneo anche un momento di divertimento puro, così senza dimenticare la cura dell'aspetto tecnico e sportivo, vengono aggiunti piccoli accorgimenti di contorno, come lo speaker alla finale, la musica in tutte le palestre ecc..piccoli particolari che seppure oggi sono diffusi anche nei campionati giovanili, ai tempi delle prime edizioni non erano comuni. Da lì l'evento inizia a crescere, vengono coinvolte sempre più realtà e di anno in anno si aggiungono particolari. L'equipe si allarga e alla dirigenza di allora oltre a Ivano e la sua famiglia il presidente Silvano, mamma Rita, e Lo, il Cali, Brunella, Pippo, Rita si aggiungono Mari, Scaglio, Chiara,Simone, e di anno in anno nuovi amici, come Degud, il "sindaco" Sergio, Markino, Danilo e Elena i DJ, gli arbitri della FIPAV alessandrina per i quali ormai il Summer è diventato un “must”...Grande svolta nel 2003 quando l'equipe viene contattata da una società Austriaca che porta in Italia un gruppo di squadre dagli USA. Il summer diventa di 3 giorni e da torneo diventa sempre più “evento”, arrivano la “Opening Ceremony”, il final show ecc.. il contorno lievita e il numero di squadre passa da 42 a 68 inglobando anche le categorie giovanili maggiori.
Intanto sui suoi campi passano giocatori e giocatrici destinati a diventare famosi come Veronica Angeloni che nel 2000 vinse il premio come miglior attacco con la Carrarese...
Ecco allora che il summer fa scuola e diventa il modello di altre manifestazioni mentre l'equipe si da da fare di anno in anno per rinnovare, stupire, divertire e celebrare il volley giovanile. 
Nelle ultime edizioni il summer è costato 8 mesi di lavoro e ha coinvolto un'equipe di volontari che supera le 50 unità per portare in campo nelle ultime edizioni ben 102 squadre da Europa e Medioriente raggiungendo la presenza di 9 paesi.

THE MAGIC CONTINUES...22° edizione

SV STORY


english version

English version

INFO
Ivano Marenco
+39.392.9542538
info@summervolley.eu